Come Fidelizzare I Clienti (e Prima Crearli da 0): Strategie Di Base Per La Brand Loyalty

come vendere di più

Finalmente è arrivato il momento tanto atteso, sei pronto ad aprire Partita Iva e a metterti in proprio.

Quale pensi che sia la prima cosa che realmente ti serve per cominciare a rendere la tua azienda profittevole?

Sicuramente dovrai fare affidamento su te stesso e trovare una strategia di marketing chiara, efficace e semplice da realizzare fin da subito.

E se cerchi aiuto in rete avrai solo l’imbarazzo della scelta. Troverai un numero infinito di articoli, video, consigli da professionisti del business, ed ognuno ti dirà la sua.

Ma qual è la prima cosa assolutamente necessaria per cominciare ad essere realmente operativi?

I clienti, soprattutto se fidelizzati.

Un’attività senza clienti è destinata a fallire in breve tempo.

Un flusso crescente e costante di clienti (e la loro successiva fidelizzazione) è invece l’unica risorsa che ti porterà a fare impresa. Nessun altro può aiutarti se non hai clienti.

Molti titolari di aziende infatti, soprattutto in Italia, sono ancora convinti che per avviare un’attività sia sufficiente conoscere il mestiere che si andrà a svolgere.

Per esempio, nel caso di un’attività in un negozio fisico, un salone da parrucchiere, il problema del titolare, per molti, è quello di saper svolgere tutte le mansioni che solitamente svolge il parrucchiere.

Sarà quindi saper lavare, tagliare, colorare, acconciare i capelli.

Non è così. O non più, e da parecchio tempo.

La cosa più importante che deve fare un titolare di un salone da parrucchiere è invece fare marketing in modo da attirare la clientela, fidelizzarla ed infine avere il negozio sempre pieno.

Qualunque sia il tuo settore quello che dovrai fare subito, prima ancora di cominciare a lavorare, sarà quindi trovare i clienti.

E quindi, qual è la cosa più importante che devo fare per avere il negozio pieno?

Conoscerli, sapere chi sono i tuoi potenziali clienti, cosa vogliono, cosa cercano e quali sono i loro problemi nel momento in cui mettono piede nel tuo negozio.

Dovrai sapere se sono maschi o femmine, come vogliono avere i capelli, quali colori e tagli di moda sperano di trovare da te, quali caratteristiche hanno e cercano e…fatto tutto questo, una volta divenuti clienti, saperli fidelizzare.

Perciò ecco gli step da fare:

1. Definisci chi è il tuo potenziale cliente (detto anche avatar o buyer persona)

E’ impensabile al giorno d’oggi fare pubblicità a caso inviando messaggi promozionali a chiunque nella speranza che qualcuno entri nel tuo negozio o ti chieda informazioni.

Il tuo prodotto o servizio va studiato ed elaborato affinché si adatti al tuo potenziale cliente; questo deve essere il tuo obiettivo se vuoi vendere.

L’avatar rappresenta il tuo cliente ideale, che sarà interessato al tuo prodotto, e su questa base tu dovrai definire:

– in cosa consiste la tua offerta;
– qual è il messaggio che vuoi comunicare;
– per quale motivo il cliente dovrebbe scegliere te anziché un tuo concorrente.

Ecco qui alcune domande fondamentali che devi farti per trovare il tuo potenziale cliente:

– Che lavoro fa?
– È uomo o donna?
– Quanti anni ha?
– Com’è composta la sua famiglia?
– Quali problemi risolve il tuo prodotto?
– In che modo l’acquisto del tuo prodotto o servizio migliora la sua vita?

Questi sono solo esempi, le domande possono essere molto più specifiche; tu dovrai formularle pensando alle caratteristiche del tuo prodotto o servizio.

2. Costruisci la tua offerta affinché sia irresistibile

Se sei nuovo e hai appena iniziato starai pensando… ma come posso fare in modo che il cliente compri da me, visto che non mi conosce?

Infatti la prima cosa da fare è sempre mostrarti nella tua autenticità e nella tua unicità in modo da conquistarti subito la sua fiducia e il suo interesse, stimolando la sua curiosità.

Per questo motivo, una volta che hai ben studiato e definito il tuo pubblico di riferimento, chiediti cosa puoi offrirgli per fare in modo che compri da te.

Decidi come comunicare la tua offerta al mercato e quali canali utilizzare, offline e online.

3. Scegli il tuo canale di comunicazione

I canali online più utilizzati sono i seguenti:

I social media (esempio Facebook, Youtube, Instagram, Tik Tok, ecc); puoi aprire un blog, creare gruppi di discussione, rispondere ai forum, creare annunci su Google.

Puoi ricorrere alle Facebook Ads

Facebook è il social media più usato ed è un ottimo strumento per far conoscere il tuo prodotto a tutti i tuoi potenziali clienti dando visibilità al tuo brand.

Promuovi i tuoi contenuti, crea dei post e trova un modo per attirare curiosità ed attenzione in modo da far aumentare le interazioni.

Trova la frequenza di pubblicazione più adatta al tuo target, lancia campagne promozionali, crea attenzione sul tuo brand.

Lo scopo finale ovviamente sarà quello di ottenere richieste di informazioni sul tuo prodotto e vendite.

Puoi pubblicare dei video dimostrativi su Youtube

Apri il tuo canale Youtube; è il secondo motore di ricerca più utilizzato al mondo.

Pubblica dei tutorial in cui spieghi l’utilità del tuo prodotto o servizio, come funziona, come si usa, quali benefici apporta, perché dovrebbero comprare da te.

Promuovi il tuo business

Puoi essere più visibile al tuo target e assumere più autorità rispondendo a domande sul tuo prodotto o servizio, creando gruppi di discussione, rispondendo ai forum o ai post.

Puoi aprire un blog dove parli dei benefici del tuo prodotto o servizio, anche scrivendo articoli in cui spieghi di che cosa si tratta e come migliora la vita dei clienti.

Sono tutti strumenti che ti danno autorità, facendo conoscere il tuo brand nel settore di riferimento.

Offline puoi utilizzare invece il vecchio passaparola ( detto anche referral ) tra parenti e amici.

Se non hai budget e non puoi ancora permetterti di sponsorizzare, col passaparola puoi far conoscere il tuo brand tra parenti e amici.

Proprio loro potrebbero essere i tuoi primi clienti, testare il tuo prodotto e testimoniarne la validità, diventando i tuoi primi acquirenti soddisfatti.

Scegli i canali più appropriati al tuo prodotto o servizio.

L’importante è mettere il giusto messaggio davanti al giusto pubblico.

4. Trova infine una strategia per fidelizzare i clienti

I dati del mercato mostrano che fidelizzare un cliente già acquisito rappresenta per l’azienda un costo inferiore rispetto a quello richiesto per l’acquisizione di nuovi clienti.

Hai il 60-70% di possibilità di vendere ad un cliente già acquisito contro un 5-20% di acquisirne uno per la prima volta (ricerca di Small Business Trends).

Parliamo di un’attività chiamata customer retention, attività di marketing che sta diventando molto importante soprattutto nel settore dell’e-commerce, poiché si cerca di aumentare le vendite fidelizzando chi è già cliente.

Le aziende infatti, hanno compreso il valore di ogni cliente conquistato e tendono a fidelizzarlo in un’ottica di profitto nel lungo periodo.

E’ necessario invece  fidelizzare i clienti per creare con loro un rapporto duraturo e se ancora non sei riuscito ad aumentare le vendite nella tua azienda tramite la fidelizzazione del cliente è solo perché non hai ancora applicato la giusta strategia.

Ecco una strategia di base:

1. Dai valore

Se vuoi che vengano da te, dai loro valore come persone, non come numeri.

Scopri come preferiscono essere contattati, su quale piattaforma ti seguono, come vogliono mantenersi in contatto con te, via email, su messenger, chat, sulla tua app.

Cura con attenzione la comunicazione con ognuno di loro, personalizza e differenzia i tuoi messaggi, chiamali con il loro nome e fai in modo che il rapporto tra voi sia più intimo possibile.

Falli sentire speciali.

Proponi loro una serie di domande dirette per conoscere quali servizi si aspettano da te e a che cosa sono più interessati.

Personalizza e diversifica la tua offerta creandola su misura per ognuno di loro.

Chiedi loro dei feedback; nessuna azienda può crescere online e offline senza sapere cosa sta funzionando o meno nella sua relazione coi clienti.

Fai dei sondaggi sulla soddisfazione ottenuta dai tuoi prodotti o servizi, tieni traccia costante delle loro esigenze e fanne tesoro per migliorare costantemente.

Raccogli testimonianze e referral; sfrutta quella potentissima leva del marketing che è la riprova sociale.

Comunica con loro apertamente e loro lo faranno con te.

2 Offri un ottimo servizio clienti

I clienti soddisfatti sono una risorsa primaria per l’azienda, si sentono importanti e sentono di poter risolvere i loro problemi essendo aiutati ed ascoltati.

Essi parleranno bene del tuo brand e torneranno ad acquistare in futuro, saranno tuoi fans.

Non sottovalutarlo mai, durante tutto il percorso di vendita offri il tuo supporto ai tuoi clienti affinché la loro esperienza d’acquisto sia più piacevole possibile.

Attrezzati con un servizio clienti efficiente, dedicati al 100% alla loro soddisfazione e ne sarai ripagato; offri loro risposte rapide ed efficaci, aiuto in tempo reale, non dopo giorni o settimane.

Tratta ogni caso in modo individuale, gestisci professionalmente le risposte negative. Non creare false aspettative ma trova sempre soluzioni in linea con le possibilità aziendali.

Mantieni un canale adatto sempre aperto con i clienti (numero verde, indirizzo email, una chat dedicata) per essere contattato rapidamente.

Istituisci un team apposito per questa mansione, è molto importante.

Non trascurare i vecchi clienti (vendere a loro ti costa 5 volte meno di una campagna di acquisizione).

3. Crea esperienze personalizzate, premiali.

Studia un metodo per aumentare la soddisfazione dei tuoi clienti, e di conseguenza aumenterai le tue vendite attraverso la brand loyalty.

Menzionali sui social media, pubblica il loro nome, la foto, la storia, falli sentire parte della tua azienda e vedrai che ne sarai ripagato dalla loro condivisione.

Oggi le persone scelgono di vivere un’esperienza più che di acquistare un prodotto.

Inserisci nel tuo programma di fidelizzazione premi basati su esperienze, concentrati suoi tuoi clienti e non trascurare questo aspetto.

Offri loro prove gratuite con professionisti del settore, interviste personalizzate, giornate a tema, sedute di coaching, incontri con influencer.

Assicurati che i tuoi clienti più affezionati siamo premiati e fai in modo che si sentano riconosciuti, gratificati, speciali.

Vuoi vendere di più attraverso il copywriting scientifico?

Iscriviti alla newsletter Neurosemantica Per CEO Con Il Metodo Copy Memory© e impara a farlo.
Oltre 500 lezioni già pronte.