S

Guadagnare Scrivendo

Scrivere articoli online può dare grandi soddisfazioni, sia dal punto di vista personale che lavorativo che remunerativo. E offre l’opportunità di essere un po’ protagonisti di un mondo, quello del web, sicuramente intrigante e che costituisce una presenza costante nelle nostre vite. Grazie all’attività di web writer, anche il mondo di internet sarà un po’ tuo! In più questa particolare attività di scrittura potrà rappresentare una vera e propria professione, affascinante e con tanti vantaggi.

Chi è un web writer?
Innanzitutto, però, cerchiamo di chiarire chi è un web writer: è un professionista che si occupa di scrittura e di editing di testi per il web. Questa figura agisce producendo testi di vario tipo, come materiale per blog, siti web, social media, email o altro. Può, per esempio, ideare, realizzare e gestire in piena autonomia e nella sua interezza una campagna marketing e pubblicitaria, oppure essere inserito all’interno di un’agenzia pubblicitaria. Oppure può occuparsi di scrivere articoli per blog, con l’intento di vendere prodotti e servizi, spazi pubblicitari oppure spazi editoriali.
In ogni caso lo strumento attraverso il quale questa figura opera è la parola scritta, che deve essere utilizzata per generare persuasione e condurre l’interlocutore all’azione da noi desiderata, che si tratti di click, iscrizioni o acquisti. E’ per questo che si parla anche di copywriting persuasivo.

Talento e preparazione!
Un bravo web writer deve avere sicuramente una spiccata creatività, capacità di adattamento e flessibilità, spirito di iniziativa e di innovazione, competenze relazionali e comunicative, magari anche competenze informatiche, quantomeno a livello di elaborazione testi e strumenti di editing, e, per finire, può fare la differenza anche possedere una buona preparazione culturale, linguistica, letteraria, artistica e cinematografica. Come in tante altre professioni (e in questa più che mai!) servono anche tanta pazienza, costanza, capacità di lottare senza abbattersi, di mettersi in gioco e tanto, tanto, tanto studio! Questo infatti è un mestiere che richiede talento, ma anche tanta applicazione, e in cui non si deve mai interrompere il nostro percorso di formazione.
Per raggiungere, mantenere un buon livello e magari migliorarsi (e guadagnare bene e sempre di più!), oltre a saper scrivere bene e alle capacità sopra elencate, servirà perciò anche conoscere le sfaccettature e le novità riguardanti la comunicazione digitale, le nuove mode e tendenze del web, le nuove tecnologie che esso mette a disposizione, le dinamiche riguardanti il posizionamento su Google, ecc..

Come si fa a guadagnare scrivendo articoli online?
Ci sono diverse possibilità. Alcune più redditizie, altre meno. Alcune opportunità e alcuni guadagni più significativi, generalmente, sono appannaggio dei copywriter più esperti e affermati, mentre altre possono essere svolte anche, se non soprattutto, dagli scrittori alle prime armi. E possono rappresentare per questi un modo per iniziare, fare esperienza e formarsi, per poi esser pronti a spiccare il volo verso attività più soddisfacenti e redditizie.
Ecco 7 possibili strade per guadagnare scrivendo online:
• il proprio sito web;
• il blogging;
• la scrittura per dei clienti;
• il selfpublishing e il ghostwriting;
• i marketplace;
• i siti paid to write;
• i magazine e i giornali online.
Come già preannunciato, queste opzioni presentano discrete differenze, a livello di caratteristiche specifiche e anche di introiti. Per esempio, le prime quattro sono quelle più solide e remunerative, ma anche le più difficili da intraprendere. Nei primi passi del percorso di un web writer, probabilmente, ci sarà soltanto la possibilità di intraprendere le ultime 3 strade della lista. Ma è con le prime quattro che si può gonfiare, e considerevolmente, il proprio portafoglio!

Le prime 4 opzioni, per copywriter già avviati che vogliono salire di livello!
Il proprio sito web
I web writer più esperti, affermati e bravi hanno un loro sito, un loro servizio che genera visite, contatti e clienti e che costituisce un punto di riferimento per gli addetti ai lavori e per tutti coloro che si approcciano e si interessano di questo mestiere. La scrittura di testi per il proprio sito e in generale la sua cura sono quindi elementi per un guadagno che, in certi casi, può essere davvero considerevole. In questo caso si può guadagnare attraverso i banner pubblicitari (per esempio grazie a Google AdSense) o con le affiliazioni, ma anche (in certi casi, soprattutto!) attraverso la vendita di prodotti o servizi online, la scrittura di articoli sponsorizzati e la realizzazione di corsi ed eventi (generalmente con lezioni online o servizi in abbonamento). Queste attività sono possibili (e redditizie) ovviamente solo nella misura in cui il sito e il web writer in questione abbiano un’alta reputazione e credibilità.

Il blogging
Un’altra possibilità molto interessante è quella di creare e gestire un blog. Questo non è soltanto uno strumento in cui annotare i propri pensieri, le proprie avventure o le proprie opinioni, come facciamo in un diario. O meglio, lo era una volta. Ora fare blogging può significare curare un sito web personale con logiche più commerciali e con più attenzione, ad esempio, alla SEO. Molti blog tematici, a volte proprio di nicchia, e anche molti blog aziendali vanno proprio in questa direzione.
Avere un blog può essere inoltre uno dei primi passi nel mondo del copywriting per aspiranti scrittori, nonché uno dei primi modi per iniziare a guadagnare qualcosa grazie ai propri articoli online. Nello specifico, sia per i principianti che per i più esperti, gli introiti possono arrivare grazie alla vendita di prodotti e servizi propri o in affiliazione, oppure di spazi pubblicitari o spazi editoriali, ma può anche verificarsi che il blog sia uno strumento per colpire ed agganciare nuovi clienti. L’ideale (ed è tutt’altro che inusuale) è avere un blog che soddisfi tutte queste possibilità.
Ovviamente, come per un sito web classico, non è facile guadagnare attraverso un blog quando si è alle prime esperienze, sia perché servono competenze importanti sia perché il traffico verso il blog in questione all’inizio è fisiologicamente limitato. La strada già presentata dei banner pubblicitari o dei link di affiliazione è comunque una prima discreta strategia per iniziare a guadagnare. In ogni caso, alla lunga il lavoro, se ben fatto, pagherà. E in certi casi anche molto bene!

Scrivere per i nostri clienti
La strada più intuitiva per guadagnare con gli articoli online è quella rappresentata dalla scrittura per dei clienti. Questo può accadere essenzialmente in due modi: possiamo fare i web writer freelance oppure possiamo lavorare per un’agenzia pubblicitaria. La prima opzione offre molti vantaggi, soprattutto in termini di libertà, guadagni e possibilità di crescita, la seconda offre più sicurezza, ma chiaramente anche meno possibilità. Al di là della formula, il lavoro per i clienti garantisce costanza e maggiore qualità, nonché cifre più alte (talvolta molto alte!) a fronte di una quantità di lavoro inferiore.
Chiaramente, per cogliere questa opzione serve del tempo, serve crearsi una credibilità. I clienti infatti vogliono affidare i propri risparmi a chi sa trasmettere loro una certa fiducia e per riuscire nell’intento ovviamente aiuta moltissimo poter presentare loro un bel portfolio di clienti e una vasta gamma di testi, possibilmente riguardanti argomenti diversi. Dal momento che nessuno al mondo è onnisciente e che invece il web writer deve saper scrivere su tutto e vendere dalle vacanze ai Caraibi agli strumenti per i giardinaggio ad ogni altra diavoleria, la varietà degli argomenti e dei clienti sarà un ottimo indicatore per convincere il tuo potenziale cliente che scegliendoti farà la scelta giusta, a prescindere dalle tue pregresse conoscenze su quel settore specifico.

Due interessanti alternative: il selfpublishing e il ghostwriting
Chiudiamo questa analisi con un’ultima opzione, decisamente diversa dalle altre: quella della scrittura di un libro, magari proprio un ebook destinato al mercato online. Puoi cogliere questa occasione ricorrendo ad un editore oppure in modalità selfpublishing, che consiste nel pubblicare un libro senza appoggiarsi ad un editore, creando e mettendo in vendita autonomamente il proprio testo grazie all’aiuto di appositi siti.
Può capitare inoltre di scrivere un libro a nome di qualcun altro. In quel caso si parla di ghostwriting. I web writer più affermati e apprezzati, infatti, possono essere contattati per scrivere testi (brevi pezzi, racconti, biografie, libri, ecc.) su commissione. Anche se questa idea apparentemente può suonare strana, è un fatto tutt’altro che inusuale. Chi commissiona il lavoro lo fa per mancanza di tempo o di abilità nella scrittura e per questo cerca un professionista cui affidare un’idea interessante che ha maturato, perché sia sviluppata e valorizzata. Lo “scrittore fantasma” scriverà materialmente i testi, ma resterà appunto nell’ombra, invisibile e ignoto, e rinuncerà ai diritti intellettuali e commerciali sulla “sua” opera, che al contrario porterà la firma di colui che l’ha “soltanto” commissionata.
Per quanto riguarda il trovare dei clienti per i quali lavorare come ghostwriter, non è un’impresa impossibile: anche chi non è già affermatissimo può ottenere un lavoro candidandosi agli annunci che si trovano online; i più titolati, invece, possono essere direttamente ricercati e contattati dai propri potenziali clienti.
Ovviamente per queste ultime alternative appena esposte, a livello remunerativo, molto dipenderà in buona parte dal livello già maturato dal web writer in questione, ma in generale questa è una strada che può riservare lavori di buona qualità e, in certi casi, guadagni molto buoni e replicabili nel tempo.

Vuoi vendere di più attraverso il copywriting scientifico?

Iscriviti alla newsletter Neurosemantica Per CEO Con Il Metodo Copy Memory© e impara a farlo.
Oltre 500 lezioni già pronte.